Come rendere speciale un matrimonio

Come rendere speciale un matrimonio

Per definizione, il giorno più bello è destinato a essere indimenticabile. Prima di tutto per i due protagonisti, poi per familiari e amici. Ma come fare in modo che un ricordo indimenticabile sia anche, per tutti i partecipanti, un bellissimo ricordo? In sintesi, la risposta è: con una buona organizzazione. Giusto, naturalmente, ma può non bastare; occorrono anche altri elementi. 

Il primo aspetto indispensabile per la perfetta riuscita del giorno delle nozze si potrebbe considerare un prerequisito: è l’elevata qualità di tutti i fattori, dal luogo agli spazi a disposizione, per arrivare all’efficienza e alla qualità dei servizi. In Italia partiamo avvantaggiati. Dall’ambiente naturale alla proposta gastronomica, passando dalla cultura e dall’arte presenti in ogni angolo del nostro territorio: tutto è ai massimi livelli. Bellezze naturali, cucina del territorio, architettura e monumenti abbondano ovunque. E tra questi proprio la zoan del lago di Garda è celebre in tutto il mondo ed è molto frequentata, anche dal turismo straniero di alto livello.

Il tutto dev'essere abbinato alla personalizzazione. Per fare di un bell’evento un evento straordinario, ci vuole qualcosa di più. Serve uno scatto, un colpo d’ingegno. Insomma, è necessaria un’idea conduttrice presente in tutte le fasi della cerimonia: può essere quella gastronomica, può essere quella legata ai luoghi, può essere la scelta degli abiti o dei decori floreali. Un'ulteriore parola chiave è originalità. Il che porta a scegliere solo sulla base dei propri gusti, della storia personale, delle radici, dei legami, per esempio, con un particolare territorio. Ma significa anche seguire i propri desideri e i propri sogni.

Due aspetti vincenti sono anche quello spirituale e quello artistico. Apprezzati da tutti, sono in grado di unire persone di età e gusti differenti e di sottolineare adeguatamente la solennità dell’evento.

Il problema è sapere esattamente cosa si desidera, avere le idee chiare sulle proprie necessità. E poi informarsi, senza essere precipitosi.